Linea diretta: 330447111 

Loading
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide2gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide1gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide4gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide3gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide9gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide6gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide7gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide8gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide10apegk-is-355.jpglink
A+ A A-

Facciamo Gli struffoli | 10 Dicembre 2017

Gli struffoli sono i dolci più tipici della tradizione Napoletana e rappresentano sicuramente una delle ricette più caratteristiche del periodo Natalizio. 
Per chi ancora non avesse mai sentito parlare degli struffoli, basti dire che sono delle piccole palline di pasta dolce, fritte e poi immerse nel miele e decorate con confettini colorati e frutta candita. 


Per quanto riguarda le origini degli struffoli, dobbiamo tornare indietro fino all’età degli antichi Greci che pare li abbiano esportati nel Golfo di Napoli al tempo di Partenope. Ed è proprio dal greco che secondo molti deriverebbe anche il nome “struffoli”: più precisamente dalla parola “strongoulos”, ovvero “dalla forma arrotondata”. Altre teorie sostengono che la parola struffolo, deriverebbe da "strofinare", il gesto che compie chi lavora la pasta, per arrotolarla a cilindro prima di tagliarla in tocchetti. Altri ancora, pensano che lo struffolo si chiami così perché “strofina” il palato, ovvero lo solletica con il suo dolce sapore. Nonostante sia una preparazione molto conosciuta ed apprezzata, gli struffoli hanno una larga diffusione solo nell’Italia meridionale dove ne esistono diverse versioni, tutte più o meno simili alla ricetta originale ma con nomi diversi: in Calabria “cicirata” o “turdiddi”, in Umbria ed Abruzzo “cicerchiata” ed a Palermo “strufoli”."

Menu degustazione di questa settimana

Tagliere di salumi di maialino nero Casertano con formaggi del territorio,  confetture home made

Lingotto di caciocavallo dorato con arachidi su scarola marinata e papaccella all’aceto

Farro, verdurine e patate


*********
Gnocchetti di patate  mantecati con salsiccia e crema di zucca su fondente di provola affumicata  

 

**********
Manzetta cotto a bassa temperatura riduzione di aglianico con friarielli ripassati

 

**********
Frutta fresca di stagione

 

*********
Tiramisù 2.0

 

 

 

   

Contatti Agriturismo

tel/fax 08231764551
cell. 330447111 / 3351022433
This Email is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Contatti Fattoria Didattica
tel/fax 08231764551
cell. 3409868795


This Email is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

via Fusco, 15 fraz. Squille 81010
Castel Campagnano (Caserta)

Copyright © 2012 Apegirasole Agriturismo - Powered by VPMNETIT

Login or Registrati

LOG IN

Registrati

User Registration
or Cancel

Questo sito non utilizza cookie di profilazione e/o di navigazione; vengono generati cookie di terze parti relativi ai social plugin sharing. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione