Linea diretta: 3351022433 

http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini.fattoria-didatticagk-is-423.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini.fattoria-didattica3gk-is-423.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini.fattoria-didattica2gk-is-423.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini.fattoria-didattica4gk-is-423.jpglink
A+ A A-

Continuiamo a Vendemmiare!!!

Visto la crescente richiesta di partecipare alle nostre attività, abbiamo deciso di aggiungere un ulteriore domenica da trascorrere a pigiare uva...vieni anche tu!!!  

Come ogni anno, arriva puntuale
il nostro appuntamento con la #Vendemmia!

Ben tre domeniche dedicate
a questa meravigliosa #tradizione,
tanto radicata nel nostro #territorio da esser
sempre capace di coinvolgere grandi e piccini.

Vieni a trovarci:
Domenica 22 Settembre per "La Vendemmia"
Domenica 29 Settembre per "Andiamo a Vendemmiare"
Domenica 6 Ottobre per "Nonno,insegnami a Vendemmiare"

Prenota il tuo tavolo:
https://www.tenutacoscia.it/it/prenotazione/

Lo spettacolo è costruito intorno alle figure più amate e popolari legate alle risate e al buon umore : i Clown. Tre buffi personaggi si aggirano per il Teatro alla ricerca del divertimento e dell’allegria.

Colpi di scena, improvvisazioni, interazione con il pubblico presente, situazioni divertenti e paradossali rendono lo spettacolo leggero e coinvolgente, costruito intorno al ricco repertorio delle clownerie circensi dell’ottocento, ispiratore per personaggi quali il celebre Charlie Chaplin, il famoso “Charlot”, che più volte nei suoi fil a quel repertorio attinge, rendendolo immortale con la sua maestria.

LA MELANZANA
Forse per noi campani è dopo il pomodoro la regina degli ortaggi, la varietà napoletana un po’ allunga-ta è particolarmente saporosa adattandosi anche a terreni non molto fertili, ottima per tutte le prepara-zioni della tradizione, noi ne facciamo buon uso tirandoci fuori fra l’altro un’ottima crema.Un po’ più piccolo e appuntito degli altri dalla polpa non molto doppia e dalla pelle forte è una pianta tipica delle nostre zone, abbastanza vigorosa e produttiva, da i suoi frutti fino quasi all’autunno inoltra-to. Noi li trasformiamo in ottima crema e poi li mettiamo anche sott’olio dopo averli sbollentati in ac-qua e aceto.

PEPERONE
Questo peperoncino è una vera prelibatezza dell’arte culinaria campana e prende il nome di “friariello” per essere prevalentemente consumato fritto intero. Di piccole dimensioni (6/12 cm) e di forma allun-gata, viene consumato a maturazione incompleta, quando il colore è verde intenso, il peperoncino di fiume o nocerese è caratterizzato da bocca irregolare ed apice trilobato.

FRIARIELLO DI NOLA
La più probabile origine del Friariello sul territorio campano risale all’opera svolta dai monaci Cister-censi, chiamati dalla Francia da re Carlo d’Angiò, per fondare due abbazie nel territorio tra Napoli ed Eboli, la prima abbazia dedicata proprio a Santa Maria della Real Valle. Zucca di forma cilindrica, esternamente dal colore verde-arancio, dalla forma allungata anche più di un metro, ad anfora, dalla polpa soda e dolce di color arancione, cosa che la fa apprezzare oltre che in cu-cina per minestroni e zuppe anche per torte ed altri dolci.

ZUCCHINA NAPOLETANA
Le Zucchine San Pasquale si presentano in forma cilindrica, allungata, di colore verde con striature chiare, della lunghezza di 20-24 centimetri. Sono verdure facilmente deperibili e non durano in frigo più di tre, quattro giorni. In cucina possono essere consumate sia crude in insalate che cotte, grigliate, trifolate, come pure in umido. I fiori dello zucchino come quelli della zucca sono utilizzati per torte salate, frittelle, risotti.

ERBE SPONTANEE
La cicoria è una pianta erbacea annuale o perenne che ritroviamo in Europa, Asia, Africa boreale e America settentrionale e meridionale. La pianta è caratterizzata dalla presenza di foglie frastagliate di un colore verde intenso, colore che varia a secondo dell’umidità del terreno, lo sviluppo è affusolato e rimane bianca all'interno. La cicoria contiene numerose sostanze fra le quali merita di essere ricordata la cicorina un glicoside che le dona quel caratteristico sapore amaro. Altre e numerose sostanze pre-senti solo per ricordarne qualcuna:l'arsenico, sali minerali quali sodio, potassio, ferro,vitamine quali la B, C, P, K;Tutte queste sostanza rendono questa pianta unica nel suo genere. Altre spontanee che in passato venivano erroneamente assimilate alla cicoria sono il Tarassaco e una varietà di Cardo selvatico cosi detto “Cardillo” (parente alla lontana del Carciofo), che assieme alla Cicoria hanno formato la base di tanti piatti contadini come la famosa minestra maritata, il “Pane Cot-to” ecc.

POMODORINO PRINCIPE DI BORGHESE
Pianta a sviluppo semi nano che si ricopre di grappoli di frutti piccoli con pizzetto, dalla polpa poco acquosa con scarsi semi e buccia resistente. Pianta abbastanza vigorosa i cui frutti sono a cuore, leg-germente schiacciati, con una goccia all’apice tipica dei Principi Borghesi. Per il suo gusto deciso ed il colore rosso intenso è ottimo per fare salse e condimenti. Si conserva, per l’inverno, appeso alle trava-ture dei solai di casa in grossi grappoli detti “Piennoli”. Il pomodoro do Piennolo è stato nella tradizione campana il primo e solo pomodorino, da questo il ti-tolo di “principe della cucina Campana”

Leggi tutto...

Pasqua offre lo spunto per nuovi divertentissimi lavoretti da realizzare assieme ai vostri bambini: coniglietti, uova colorate, composizioni fatte con i primi fiori, pulcini…
Noi abbiamo scelto come tema la decorazione delle uova.

#losapeviche

Nel nord Europa, ma anche in Grecia e Spagna dipingere le uova è un vero rito.
A Vienna un incredibile mercato raccoglie vere e proprie opere d’arte dipinte su uova da decine di artisti provenienti da tutta l’Austria. E’ uno spettacolo che da solo vale il viaggio. Centinaia di portauova sono disposti su cassette della frutta. In ognuno di essi sono raccolte uova decorate secondo un tema specifico: animali, casette, note musicali, disegni astratti, coccinelle, decorazioni tridimensionali…

 

 

 

Non pensate che, perché troppo piccoli, i bambini abbiano difficoltà a capire come funziona il mondo delle api.

Di certo, dovrete trovare una modalità semplice per illustrare come nasce il miele, cosa è un’arnia e come lavorano.

Vedere le api all’opera ed entrare nel vivo della storia: i diversi ruoli all’interno dell’alveare, come nasce il miele etc…ecco cosa spiegeremo ai bambini la prossima domenica

Corsa nei sacchi, la campana, guardia e ladri...sono solo alcuni dei giochi che i nostri genitori facevano ... perché non rifarli insieme?

È finalmente arrivata la primavera!
Una stagione bellissima per la natura che si sveglia, i bambini che possono restare al parco più a lungo e godere del sole. Oltre alle tante attività che si possono fare in questa bella stagione, approfittando delle ore di luce, del materiale messo a disposizione della natura e di tanti stimoli, ci sono anche molte attività adatte ai bambini per far conoscere la Primavera e tutti i cambiamenti che comporta sulla natura e sugli animali.
Scopriamoli insieme!!!

Scarica il menu degustazione:
http://www.apegirasole.it/menu/201903.pdf

Continuiamo a Vendemmiare!!!

Visto la crescente richiesta di partecipare alle nostre attività, abbiamo deciso di aggiungere un ulteriore domenica da trascorrere a pigiare uva...vieni anche tu!!!  

Come ogni anno, arriva puntuale
il nostro appuntamento con la #Vendemmia!

Ben tre domeniche dedicate
a questa meravigliosa #tradizione,
tanto radicata nel nostro #territorio da esser
sempre capace di coinvolgere grandi e piccini.

Vieni a trovarci:
Domenica 22 Settembre per "La Vendemmia"
Domenica 29 Settembre per "Andiamo a Vendemmiare"
Domenica 6 Ottobre per "Nonno,insegnami a Vendemmiare"

Prenota il tuo tavolo:
https://www.tenutacoscia.it/it/prenotazione/

Lo spettacolo è costruito intorno alle figure più amate e popolari legate alle risate e al buon umore : i Clown. Tre buffi personaggi si aggirano per il Teatro alla ricerca del divertimento e dell’allegria.

Colpi di scena, improvvisazioni, interazione con il pubblico presente, situazioni divertenti e paradossali rendono lo spettacolo leggero e coinvolgente, costruito intorno al ricco repertorio delle clownerie circensi dell’ottocento, ispiratore per personaggi quali il celebre Charlie Chaplin, il famoso “Charlot”, che più volte nei suoi fil a quel repertorio attinge, rendendolo immortale con la sua maestria.

LA MELANZANA
Forse per noi campani è dopo il pomodoro la regina degli ortaggi, la varietà napoletana un po’ allunga-ta è particolarmente saporosa adattandosi anche a terreni non molto fertili, ottima per tutte le prepara-zioni della tradizione, noi ne facciamo buon uso tirandoci fuori fra l’altro un’ottima crema.Un po’ più piccolo e appuntito degli altri dalla polpa non molto doppia e dalla pelle forte è una pianta tipica delle nostre zone, abbastanza vigorosa e produttiva, da i suoi frutti fino quasi all’autunno inoltra-to. Noi li trasformiamo in ottima crema e poi li mettiamo anche sott’olio dopo averli sbollentati in ac-qua e aceto.

PEPERONE
Questo peperoncino è una vera prelibatezza dell’arte culinaria campana e prende il nome di “friariello” per essere prevalentemente consumato fritto intero. Di piccole dimensioni (6/12 cm) e di forma allun-gata, viene consumato a maturazione incompleta, quando il colore è verde intenso, il peperoncino di fiume o nocerese è caratterizzato da bocca irregolare ed apice trilobato.

FRIARIELLO DI NOLA
La più probabile origine del Friariello sul territorio campano risale all’opera svolta dai monaci Cister-censi, chiamati dalla Francia da re Carlo d’Angiò, per fondare due abbazie nel territorio tra Napoli ed Eboli, la prima abbazia dedicata proprio a Santa Maria della Real Valle. Zucca di forma cilindrica, esternamente dal colore verde-arancio, dalla forma allungata anche più di un metro, ad anfora, dalla polpa soda e dolce di color arancione, cosa che la fa apprezzare oltre che in cu-cina per minestroni e zuppe anche per torte ed altri dolci.

ZUCCHINA NAPOLETANA
Le Zucchine San Pasquale si presentano in forma cilindrica, allungata, di colore verde con striature chiare, della lunghezza di 20-24 centimetri. Sono verdure facilmente deperibili e non durano in frigo più di tre, quattro giorni. In cucina possono essere consumate sia crude in insalate che cotte, grigliate, trifolate, come pure in umido. I fiori dello zucchino come quelli della zucca sono utilizzati per torte salate, frittelle, risotti.

ERBE SPONTANEE
La cicoria è una pianta erbacea annuale o perenne che ritroviamo in Europa, Asia, Africa boreale e America settentrionale e meridionale. La pianta è caratterizzata dalla presenza di foglie frastagliate di un colore verde intenso, colore che varia a secondo dell’umidità del terreno, lo sviluppo è affusolato e rimane bianca all'interno. La cicoria contiene numerose sostanze fra le quali merita di essere ricordata la cicorina un glicoside che le dona quel caratteristico sapore amaro. Altre e numerose sostanze pre-senti solo per ricordarne qualcuna:l'arsenico, sali minerali quali sodio, potassio, ferro,vitamine quali la B, C, P, K;Tutte queste sostanza rendono questa pianta unica nel suo genere. Altre spontanee che in passato venivano erroneamente assimilate alla cicoria sono il Tarassaco e una varietà di Cardo selvatico cosi detto “Cardillo” (parente alla lontana del Carciofo), che assieme alla Cicoria hanno formato la base di tanti piatti contadini come la famosa minestra maritata, il “Pane Cot-to” ecc.

POMODORINO PRINCIPE DI BORGHESE
Pianta a sviluppo semi nano che si ricopre di grappoli di frutti piccoli con pizzetto, dalla polpa poco acquosa con scarsi semi e buccia resistente. Pianta abbastanza vigorosa i cui frutti sono a cuore, leg-germente schiacciati, con una goccia all’apice tipica dei Principi Borghesi. Per il suo gusto deciso ed il colore rosso intenso è ottimo per fare salse e condimenti. Si conserva, per l’inverno, appeso alle trava-ture dei solai di casa in grossi grappoli detti “Piennoli”. Il pomodoro do Piennolo è stato nella tradizione campana il primo e solo pomodorino, da questo il ti-tolo di “principe della cucina Campana”

Leggi tutto...

Pasqua offre lo spunto per nuovi divertentissimi lavoretti da realizzare assieme ai vostri bambini: coniglietti, uova colorate, composizioni fatte con i primi fiori, pulcini…
Noi abbiamo scelto come tema la decorazione delle uova.

#losapeviche

Nel nord Europa, ma anche in Grecia e Spagna dipingere le uova è un vero rito.
A Vienna un incredibile mercato raccoglie vere e proprie opere d’arte dipinte su uova da decine di artisti provenienti da tutta l’Austria. E’ uno spettacolo che da solo vale il viaggio. Centinaia di portauova sono disposti su cassette della frutta. In ognuno di essi sono raccolte uova decorate secondo un tema specifico: animali, casette, note musicali, disegni astratti, coccinelle, decorazioni tridimensionali…

 

 

 

Non pensate che, perché troppo piccoli, i bambini abbiano difficoltà a capire come funziona il mondo delle api.

Di certo, dovrete trovare una modalità semplice per illustrare come nasce il miele, cosa è un’arnia e come lavorano.

Vedere le api all’opera ed entrare nel vivo della storia: i diversi ruoli all’interno dell’alveare, come nasce il miele etc…ecco cosa spiegeremo ai bambini la prossima domenica

Corsa nei sacchi, la campana, guardia e ladri...sono solo alcuni dei giochi che i nostri genitori facevano ... perché non rifarli insieme?

È finalmente arrivata la primavera!
Una stagione bellissima per la natura che si sveglia, i bambini che possono restare al parco più a lungo e godere del sole. Oltre alle tante attività che si possono fare in questa bella stagione, approfittando delle ore di luce, del materiale messo a disposizione della natura e di tanti stimoli, ci sono anche molte attività adatte ai bambini per far conoscere la Primavera e tutti i cambiamenti che comporta sulla natura e sugli animali.
Scopriamoli insieme!!!

Scarica il menu degustazione:
http://www.apegirasole.it/menu/201903.pdf

Continuiamo a Vendemmiare!!!

Visto la crescente richiesta di partecipare alle nostre attività, abbiamo deciso di aggiungere un ulteriore domenica da trascorrere a pigiare uva...vieni anche tu!!!  

Come ogni anno, arriva puntuale
il nostro appuntamento con la #Vendemmia!

Ben tre domeniche dedicate
a questa meravigliosa #tradizione,
tanto radicata nel nostro #territorio da esser
sempre capace di coinvolgere grandi e piccini.

Vieni a trovarci:
Domenica 22 Settembre per "La Vendemmia"
Domenica 29 Settembre per "Andiamo a Vendemmiare"
Domenica 6 Ottobre per "Nonno,insegnami a Vendemmiare"

Prenota il tuo tavolo:
https://www.tenutacoscia.it/it/prenotazione/

Lo spettacolo è costruito intorno alle figure più amate e popolari legate alle risate e al buon umore : i Clown. Tre buffi personaggi si aggirano per il Teatro alla ricerca del divertimento e dell’allegria.

Colpi di scena, improvvisazioni, interazione con il pubblico presente, situazioni divertenti e paradossali rendono lo spettacolo leggero e coinvolgente, costruito intorno al ricco repertorio delle clownerie circensi dell’ottocento, ispiratore per personaggi quali il celebre Charlie Chaplin, il famoso “Charlot”, che più volte nei suoi fil a quel repertorio attinge, rendendolo immortale con la sua maestria.

LA MELANZANA
Forse per noi campani è dopo il pomodoro la regina degli ortaggi, la varietà napoletana un po’ allunga-ta è particolarmente saporosa adattandosi anche a terreni non molto fertili, ottima per tutte le prepara-zioni della tradizione, noi ne facciamo buon uso tirandoci fuori fra l’altro un’ottima crema.Un po’ più piccolo e appuntito degli altri dalla polpa non molto doppia e dalla pelle forte è una pianta tipica delle nostre zone, abbastanza vigorosa e produttiva, da i suoi frutti fino quasi all’autunno inoltra-to. Noi li trasformiamo in ottima crema e poi li mettiamo anche sott’olio dopo averli sbollentati in ac-qua e aceto.

PEPERONE
Questo peperoncino è una vera prelibatezza dell’arte culinaria campana e prende il nome di “friariello” per essere prevalentemente consumato fritto intero. Di piccole dimensioni (6/12 cm) e di forma allun-gata, viene consumato a maturazione incompleta, quando il colore è verde intenso, il peperoncino di fiume o nocerese è caratterizzato da bocca irregolare ed apice trilobato.

FRIARIELLO DI NOLA
La più probabile origine del Friariello sul territorio campano risale all’opera svolta dai monaci Cister-censi, chiamati dalla Francia da re Carlo d’Angiò, per fondare due abbazie nel territorio tra Napoli ed Eboli, la prima abbazia dedicata proprio a Santa Maria della Real Valle. Zucca di forma cilindrica, esternamente dal colore verde-arancio, dalla forma allungata anche più di un metro, ad anfora, dalla polpa soda e dolce di color arancione, cosa che la fa apprezzare oltre che in cu-cina per minestroni e zuppe anche per torte ed altri dolci.

ZUCCHINA NAPOLETANA
Le Zucchine San Pasquale si presentano in forma cilindrica, allungata, di colore verde con striature chiare, della lunghezza di 20-24 centimetri. Sono verdure facilmente deperibili e non durano in frigo più di tre, quattro giorni. In cucina possono essere consumate sia crude in insalate che cotte, grigliate, trifolate, come pure in umido. I fiori dello zucchino come quelli della zucca sono utilizzati per torte salate, frittelle, risotti.

ERBE SPONTANEE
La cicoria è una pianta erbacea annuale o perenne che ritroviamo in Europa, Asia, Africa boreale e America settentrionale e meridionale. La pianta è caratterizzata dalla presenza di foglie frastagliate di un colore verde intenso, colore che varia a secondo dell’umidità del terreno, lo sviluppo è affusolato e rimane bianca all'interno. La cicoria contiene numerose sostanze fra le quali merita di essere ricordata la cicorina un glicoside che le dona quel caratteristico sapore amaro. Altre e numerose sostanze pre-senti solo per ricordarne qualcuna:l'arsenico, sali minerali quali sodio, potassio, ferro,vitamine quali la B, C, P, K;Tutte queste sostanza rendono questa pianta unica nel suo genere. Altre spontanee che in passato venivano erroneamente assimilate alla cicoria sono il Tarassaco e una varietà di Cardo selvatico cosi detto “Cardillo” (parente alla lontana del Carciofo), che assieme alla Cicoria hanno formato la base di tanti piatti contadini come la famosa minestra maritata, il “Pane Cot-to” ecc.

POMODORINO PRINCIPE DI BORGHESE
Pianta a sviluppo semi nano che si ricopre di grappoli di frutti piccoli con pizzetto, dalla polpa poco acquosa con scarsi semi e buccia resistente. Pianta abbastanza vigorosa i cui frutti sono a cuore, leg-germente schiacciati, con una goccia all’apice tipica dei Principi Borghesi. Per il suo gusto deciso ed il colore rosso intenso è ottimo per fare salse e condimenti. Si conserva, per l’inverno, appeso alle trava-ture dei solai di casa in grossi grappoli detti “Piennoli”. Il pomodoro do Piennolo è stato nella tradizione campana il primo e solo pomodorino, da questo il ti-tolo di “principe della cucina Campana”

Leggi tutto...

Pasqua offre lo spunto per nuovi divertentissimi lavoretti da realizzare assieme ai vostri bambini: coniglietti, uova colorate, composizioni fatte con i primi fiori, pulcini…
Noi abbiamo scelto come tema la decorazione delle uova.

#losapeviche

Nel nord Europa, ma anche in Grecia e Spagna dipingere le uova è un vero rito.
A Vienna un incredibile mercato raccoglie vere e proprie opere d’arte dipinte su uova da decine di artisti provenienti da tutta l’Austria. E’ uno spettacolo che da solo vale il viaggio. Centinaia di portauova sono disposti su cassette della frutta. In ognuno di essi sono raccolte uova decorate secondo un tema specifico: animali, casette, note musicali, disegni astratti, coccinelle, decorazioni tridimensionali…

 

 

 

Non pensate che, perché troppo piccoli, i bambini abbiano difficoltà a capire come funziona il mondo delle api.

Di certo, dovrete trovare una modalità semplice per illustrare come nasce il miele, cosa è un’arnia e come lavorano.

Vedere le api all’opera ed entrare nel vivo della storia: i diversi ruoli all’interno dell’alveare, come nasce il miele etc…ecco cosa spiegeremo ai bambini la prossima domenica

Corsa nei sacchi, la campana, guardia e ladri...sono solo alcuni dei giochi che i nostri genitori facevano ... perché non rifarli insieme?

È finalmente arrivata la primavera!
Una stagione bellissima per la natura che si sveglia, i bambini che possono restare al parco più a lungo e godere del sole. Oltre alle tante attività che si possono fare in questa bella stagione, approfittando delle ore di luce, del materiale messo a disposizione della natura e di tanti stimoli, ci sono anche molte attività adatte ai bambini per far conoscere la Primavera e tutti i cambiamenti che comporta sulla natura e sugli animali.
Scopriamoli insieme!!!

Scarica il menu degustazione:
http://www.apegirasole.it/menu/201903.pdf

   

Contatti

tel/fax 08231764551
cell. 3351022433 / 330447111
This Email is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Contatti Fattoria Didattica
tel/fax 08231764551
cell. 3409868795
This Email is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

via Fusco, 15 fraz. Squille 81010
Castel Campagnano (Caserta)

Copyright © 2012 Apegirasole Agriturismo - Powered by VPMNETIT

Login or Registrati

LOG IN

Registrati

User Registration
or Cancel

Questo sito non utilizza cookie di profilazione e/o di navigazione; vengono generati cookie di terze parti relativi ai social plugin sharing. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione