Linea diretta: 330447111 

Loading
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide2gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide1gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide4gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide3gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide9gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide6gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide7gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide8gk-is-355.jpglink
http://www.apegirasole.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slidemini2.slide10apegk-is-355.jpglink
A+ A A-

Se non avete mai cucinato con i Vostri bambini potete iniziare con una ricettina molto apprezzata dai più piccoli, facile facile, domenica insieme a noi, la PIZZA!

Sappiamo che la vera ispirazione, per i bambini, è poter fare qualcosa di “finalizzato” ed essere nel processo, ovvero vedere come si sviluppano le azioni dall’inizio alla fine. Non per niente il bambino, nel momento di vero gioco rappresenta sempre scene di vita quotidiana.

Menu consigliato 
Tagliere della nostra selezione di Salumi o’majale razza Casertana con formaggi del territorio e confettura home Made

Fagioli tondini e castagne affumicate

Mezzanelli tagliati con guanciale, cipole di alife e ricotta stagionata

Maiale friarielli e provola

Frutta fresca di stagione

Sinfonia di nocciola

Da radici, foglie, sabbie, terre, carboni e altro ancora, prendendo spunto dagli antichi, si imparerà ad estrarre polveri e succhi, che seguendo semplici processi, verranno trasformati in acquerelli/tempere/trucchi per la pelle.

Oltre l’autoproduzione dei colori naturali, si potranno costruire particolari pennelli naturali, fatti di materiali rinvenibili nei boschi e nei campi come: aghi di pino, cannucce di bambù, rametti di abete, giunchi, etc.).
A conclusione si potrà sperimentare con gli originali pennelli e i colori naturali.

il menu degustazione del mese di Gennaio:

Tagliere della nostra selezione di Salumi o’majale razza Casertana con formaggi del territorio e confettura home Made

Fagioli tondini e castagne affumicate

Mezzanelli tagliati con guanciale, cipole di alife e ricotta stagionata

Maiale friarielli e provola

Frutta fresca di stagione

Sinfonia di nocciola

Una giornata, dedicata agli animali da compagnia, cani, gatti e altri piccoli “migliori” amici dell’uomo, e non solo.

Tagliere della nostra selezione di Salumi o’majale razza Casertana con formaggi del territorio e confettura home Made

Fagioli tondini e castagne affumicate

Mezzanelli tagliati con guanciale, cipole di alife e ricotta stagionata

Maiale friarielli e provola

Frutta fresca di stagione

Sinfonia di nocciola

Come dice la famosa filastrocca “La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte col cappello alla romana viva viva la Befana!”, la Befana indossa un gonnellone scuro ed ampio, un grembiule con le tasche, uno scialle, un fazzoletto o un cappellaccio in testa, il tutto vivacizzato da numerose toppe colorate.

Vieni a scoprire la nostra attività didattica dedicata alla Befana

scarica il menu www.apegirasole.it/menu/6gennaio.pdf

Natale senza struffoli? Dalle parti di Napoli (e dintorni) non è matematicamente possibile. 

Vi stupirò: l’origine di queste palline fritte, irrorate di miele e guarnite di frutta candita, sarebbe greca. Anche il nome struffoli deriverebbe dal greco “strongoulos” o “stroggulos” (di forma tondeggiante). 

Ma come devono essere fatti gli struffoli? Croccanti e con un cuore lievitato bene. 

Non eccessivamente grandi, ma nemmeno piccolissimi al punto da confondersi con i confettini colorati. 

Le possibilità di decorazione sono infinite ricorrendo alla frutta candita: ciliegine, cedro, cocozzata (la zucca candita)…

menu degustazione vai su www.apegirasole.it/menu/dicembre2018.pdf

Per il 9 Dicembre...

...Tante decorazioni Natalizie pensate per il tuo albero di natale fatte dai nostri piccoli ospiti...

Per tenere il conto dei giorni che mancano al Natale è usanza diffusa accompagnare il periodo di attesa con il calendario dell’avvento, cosa che entusiasma molto i più piccoli. 

Aprire ogni giorno una casellina per scoprire che sorpresa c’è rappresenta, infatti, un momento di felicità che contagia un po’ anche i grandi. 

E noi assieme ai nostri piccoli ospiti creeremo dei semplici calendari dell’avvento, a partire da materiali di riciclo.

L’idea dello spettacolo nasce dalle mille domande che tutti i bambini del mondo si sono fatti, si fanno e si faranno intorno alla figura più amata e popolare legata alle festività natalizie:
Babbo Natale dove vive? 
Cosa fanno i suoi elfi? 
E come è possibile consegnare tutti i doni del mondo in una notte sola? 
Quale segreto consente alle renne di volare?

Un buffo personaggio,Gennarino , vince un concorso indetto da una fabbrica di Panettoni, e vola nel Paese di Babbo Natale 
…Lì avrà le risposte a buona parte di queste domande, ma nel contempo la sua curiosità e la sua esuberanza metteranno a serio rischio il Natale…
Come andrà a finire?
Riuscirà Babbo Natale a consegnare per tempo i doni a tutti i bambini del mondo?

Non ci resta che scoprirlo lasciandoci coinvolgere dalla trama divertente e dal ritmo serrato dello spettacolo, che scorre via con la leggerezza di un gioco che ci fa assaporare la magica atmosfera del Natale.

La Mansarda Teatro Dell'orco
compagnia di teatro per le nuove generazioni

Drammaturgia: Roberta Sandias
Regia: Maurizio Azzurro
Scene e Costumi: Martina Picciola
Con: Gennaro Di Colandrea, Maurizio Parlati,Chiara Cianciola, Francesca Cafarelli

Ritorna la zuccamerenda, vogliamo realizzare con mamma e papà un plumcake a casa nostra?...facile, impariamo a 'L'Ape e il girasole' una  dolce ricetta a base di zucca, ideale per una sana e gustosa merenda!! La stagionalità ... a tavola!

La zucca è un ortaggio autunnale che possiamo gustare in mille modi in un lungo periodo dell'anno (da ottobre a marzo circa) e presenta molteplici vitamine ed importanti sostanze quali gli antiossidanti; fornisce al nostro organismo, inoltre, il betacarotene, indispensabile per la formazione della vitamina A, fibre ed aminoacidi.                                     

Ingredienti :                                

  • farina 00
  • polpa di zucca de L'Ape e il girasole
  • zucchero di canna
  • olio di oliva L'Ape e il girasole
  • yogurt bianco
  • lievito per dolci
  • sale q.b.

 

Procedimento:

Sbucciare la zucca, tagliarla a pezzetti e cuocerla nel forno preriscaldato in modalità statica  a 180 ° C per 30 – 40 minuti.
Tirarla fuori, frullarla e lasciarla raffreddare.
Preriscaldare il forno a 180 ° C in modalità statica.
In una scodella versare la farina e il lievito setacciati, lo zucchero, la zucca, l’olio, lo yogurt e il sale.
Muovere bene il composto, versarlo in un tegame da forno e cuocere per circa 50 min.   

 


Siete quel tipo di persone che non butterebbero mai via nulla? Vi piace conservare i barattoli di vetro o le scatole di cartone pensando a come potreste riutilizzare il tutto in futuro?

Se non avete mai cucinato con i Vostri bambini potete iniziare con una ricettina molto apprezzata dai più piccoli, facile facile, domenica insieme a noi, la PIZZA!

Sappiamo che la vera ispirazione, per i bambini, è poter fare qualcosa di “finalizzato” ed essere nel processo, ovvero vedere come si sviluppano le azioni dall’inizio alla fine. Non per niente il bambino, nel momento di vero gioco rappresenta sempre scene di vita quotidiana.

Menu consigliato 
Tagliere della nostra selezione di Salumi o’majale razza Casertana con formaggi del territorio e confettura home Made

Fagioli tondini e castagne affumicate

Mezzanelli tagliati con guanciale, cipole di alife e ricotta stagionata

Maiale friarielli e provola

Frutta fresca di stagione

Sinfonia di nocciola

Da radici, foglie, sabbie, terre, carboni e altro ancora, prendendo spunto dagli antichi, si imparerà ad estrarre polveri e succhi, che seguendo semplici processi, verranno trasformati in acquerelli/tempere/trucchi per la pelle.

Oltre l’autoproduzione dei colori naturali, si potranno costruire particolari pennelli naturali, fatti di materiali rinvenibili nei boschi e nei campi come: aghi di pino, cannucce di bambù, rametti di abete, giunchi, etc.).
A conclusione si potrà sperimentare con gli originali pennelli e i colori naturali.

il menu degustazione del mese di Gennaio:

Tagliere della nostra selezione di Salumi o’majale razza Casertana con formaggi del territorio e confettura home Made

Fagioli tondini e castagne affumicate

Mezzanelli tagliati con guanciale, cipole di alife e ricotta stagionata

Maiale friarielli e provola

Frutta fresca di stagione

Sinfonia di nocciola

Una giornata, dedicata agli animali da compagnia, cani, gatti e altri piccoli “migliori” amici dell’uomo, e non solo.

Tagliere della nostra selezione di Salumi o’majale razza Casertana con formaggi del territorio e confettura home Made

Fagioli tondini e castagne affumicate

Mezzanelli tagliati con guanciale, cipole di alife e ricotta stagionata

Maiale friarielli e provola

Frutta fresca di stagione

Sinfonia di nocciola

Come dice la famosa filastrocca “La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte col cappello alla romana viva viva la Befana!”, la Befana indossa un gonnellone scuro ed ampio, un grembiule con le tasche, uno scialle, un fazzoletto o un cappellaccio in testa, il tutto vivacizzato da numerose toppe colorate.

Vieni a scoprire la nostra attività didattica dedicata alla Befana

scarica il menu www.apegirasole.it/menu/6gennaio.pdf

Natale senza struffoli? Dalle parti di Napoli (e dintorni) non è matematicamente possibile. 

Vi stupirò: l’origine di queste palline fritte, irrorate di miele e guarnite di frutta candita, sarebbe greca. Anche il nome struffoli deriverebbe dal greco “strongoulos” o “stroggulos” (di forma tondeggiante). 

Ma come devono essere fatti gli struffoli? Croccanti e con un cuore lievitato bene. 

Non eccessivamente grandi, ma nemmeno piccolissimi al punto da confondersi con i confettini colorati. 

Le possibilità di decorazione sono infinite ricorrendo alla frutta candita: ciliegine, cedro, cocozzata (la zucca candita)…

menu degustazione vai su www.apegirasole.it/menu/dicembre2018.pdf

Per il 9 Dicembre...

...Tante decorazioni Natalizie pensate per il tuo albero di natale fatte dai nostri piccoli ospiti...

Per tenere il conto dei giorni che mancano al Natale è usanza diffusa accompagnare il periodo di attesa con il calendario dell’avvento, cosa che entusiasma molto i più piccoli. 

Aprire ogni giorno una casellina per scoprire che sorpresa c’è rappresenta, infatti, un momento di felicità che contagia un po’ anche i grandi. 

E noi assieme ai nostri piccoli ospiti creeremo dei semplici calendari dell’avvento, a partire da materiali di riciclo.

L’idea dello spettacolo nasce dalle mille domande che tutti i bambini del mondo si sono fatti, si fanno e si faranno intorno alla figura più amata e popolare legata alle festività natalizie:
Babbo Natale dove vive? 
Cosa fanno i suoi elfi? 
E come è possibile consegnare tutti i doni del mondo in una notte sola? 
Quale segreto consente alle renne di volare?

Un buffo personaggio,Gennarino , vince un concorso indetto da una fabbrica di Panettoni, e vola nel Paese di Babbo Natale 
…Lì avrà le risposte a buona parte di queste domande, ma nel contempo la sua curiosità e la sua esuberanza metteranno a serio rischio il Natale…
Come andrà a finire?
Riuscirà Babbo Natale a consegnare per tempo i doni a tutti i bambini del mondo?

Non ci resta che scoprirlo lasciandoci coinvolgere dalla trama divertente e dal ritmo serrato dello spettacolo, che scorre via con la leggerezza di un gioco che ci fa assaporare la magica atmosfera del Natale.

La Mansarda Teatro Dell'orco
compagnia di teatro per le nuove generazioni

Drammaturgia: Roberta Sandias
Regia: Maurizio Azzurro
Scene e Costumi: Martina Picciola
Con: Gennaro Di Colandrea, Maurizio Parlati,Chiara Cianciola, Francesca Cafarelli

Ritorna la zuccamerenda, vogliamo realizzare con mamma e papà un plumcake a casa nostra?...facile, impariamo a 'L'Ape e il girasole' una  dolce ricetta a base di zucca, ideale per una sana e gustosa merenda!! La stagionalità ... a tavola!

La zucca è un ortaggio autunnale che possiamo gustare in mille modi in un lungo periodo dell'anno (da ottobre a marzo circa) e presenta molteplici vitamine ed importanti sostanze quali gli antiossidanti; fornisce al nostro organismo, inoltre, il betacarotene, indispensabile per la formazione della vitamina A, fibre ed aminoacidi.                                     

Ingredienti :                                

  • farina 00
  • polpa di zucca de L'Ape e il girasole
  • zucchero di canna
  • olio di oliva L'Ape e il girasole
  • yogurt bianco
  • lievito per dolci
  • sale q.b.

 

Procedimento:

Sbucciare la zucca, tagliarla a pezzetti e cuocerla nel forno preriscaldato in modalità statica  a 180 ° C per 30 – 40 minuti.
Tirarla fuori, frullarla e lasciarla raffreddare.
Preriscaldare il forno a 180 ° C in modalità statica.
In una scodella versare la farina e il lievito setacciati, lo zucchero, la zucca, l’olio, lo yogurt e il sale.
Muovere bene il composto, versarlo in un tegame da forno e cuocere per circa 50 min.   

 


Siete quel tipo di persone che non butterebbero mai via nulla? Vi piace conservare i barattoli di vetro o le scatole di cartone pensando a come potreste riutilizzare il tutto in futuro?

Se non avete mai cucinato con i Vostri bambini potete iniziare con una ricettina molto apprezzata dai più piccoli, facile facile, domenica insieme a noi, la PIZZA!

Sappiamo che la vera ispirazione, per i bambini, è poter fare qualcosa di “finalizzato” ed essere nel processo, ovvero vedere come si sviluppano le azioni dall’inizio alla fine. Non per niente il bambino, nel momento di vero gioco rappresenta sempre scene di vita quotidiana.

Menu consigliato 
Tagliere della nostra selezione di Salumi o’majale razza Casertana con formaggi del territorio e confettura home Made

Fagioli tondini e castagne affumicate

Mezzanelli tagliati con guanciale, cipole di alife e ricotta stagionata

Maiale friarielli e provola

Frutta fresca di stagione

Sinfonia di nocciola

Da radici, foglie, sabbie, terre, carboni e altro ancora, prendendo spunto dagli antichi, si imparerà ad estrarre polveri e succhi, che seguendo semplici processi, verranno trasformati in acquerelli/tempere/trucchi per la pelle.

Oltre l’autoproduzione dei colori naturali, si potranno costruire particolari pennelli naturali, fatti di materiali rinvenibili nei boschi e nei campi come: aghi di pino, cannucce di bambù, rametti di abete, giunchi, etc.).
A conclusione si potrà sperimentare con gli originali pennelli e i colori naturali.

il menu degustazione del mese di Gennaio:

Tagliere della nostra selezione di Salumi o’majale razza Casertana con formaggi del territorio e confettura home Made

Fagioli tondini e castagne affumicate

Mezzanelli tagliati con guanciale, cipole di alife e ricotta stagionata

Maiale friarielli e provola

Frutta fresca di stagione

Sinfonia di nocciola

Una giornata, dedicata agli animali da compagnia, cani, gatti e altri piccoli “migliori” amici dell’uomo, e non solo.

Tagliere della nostra selezione di Salumi o’majale razza Casertana con formaggi del territorio e confettura home Made

Fagioli tondini e castagne affumicate

Mezzanelli tagliati con guanciale, cipole di alife e ricotta stagionata

Maiale friarielli e provola

Frutta fresca di stagione

Sinfonia di nocciola

Come dice la famosa filastrocca “La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte col cappello alla romana viva viva la Befana!”, la Befana indossa un gonnellone scuro ed ampio, un grembiule con le tasche, uno scialle, un fazzoletto o un cappellaccio in testa, il tutto vivacizzato da numerose toppe colorate.

Vieni a scoprire la nostra attività didattica dedicata alla Befana

scarica il menu www.apegirasole.it/menu/6gennaio.pdf

Natale senza struffoli? Dalle parti di Napoli (e dintorni) non è matematicamente possibile. 

Vi stupirò: l’origine di queste palline fritte, irrorate di miele e guarnite di frutta candita, sarebbe greca. Anche il nome struffoli deriverebbe dal greco “strongoulos” o “stroggulos” (di forma tondeggiante). 

Ma come devono essere fatti gli struffoli? Croccanti e con un cuore lievitato bene. 

Non eccessivamente grandi, ma nemmeno piccolissimi al punto da confondersi con i confettini colorati. 

Le possibilità di decorazione sono infinite ricorrendo alla frutta candita: ciliegine, cedro, cocozzata (la zucca candita)…

menu degustazione vai su www.apegirasole.it/menu/dicembre2018.pdf

Per il 9 Dicembre...

...Tante decorazioni Natalizie pensate per il tuo albero di natale fatte dai nostri piccoli ospiti...

Per tenere il conto dei giorni che mancano al Natale è usanza diffusa accompagnare il periodo di attesa con il calendario dell’avvento, cosa che entusiasma molto i più piccoli. 

Aprire ogni giorno una casellina per scoprire che sorpresa c’è rappresenta, infatti, un momento di felicità che contagia un po’ anche i grandi. 

E noi assieme ai nostri piccoli ospiti creeremo dei semplici calendari dell’avvento, a partire da materiali di riciclo.

L’idea dello spettacolo nasce dalle mille domande che tutti i bambini del mondo si sono fatti, si fanno e si faranno intorno alla figura più amata e popolare legata alle festività natalizie:
Babbo Natale dove vive? 
Cosa fanno i suoi elfi? 
E come è possibile consegnare tutti i doni del mondo in una notte sola? 
Quale segreto consente alle renne di volare?

Un buffo personaggio,Gennarino , vince un concorso indetto da una fabbrica di Panettoni, e vola nel Paese di Babbo Natale 
…Lì avrà le risposte a buona parte di queste domande, ma nel contempo la sua curiosità e la sua esuberanza metteranno a serio rischio il Natale…
Come andrà a finire?
Riuscirà Babbo Natale a consegnare per tempo i doni a tutti i bambini del mondo?

Non ci resta che scoprirlo lasciandoci coinvolgere dalla trama divertente e dal ritmo serrato dello spettacolo, che scorre via con la leggerezza di un gioco che ci fa assaporare la magica atmosfera del Natale.

La Mansarda Teatro Dell'orco
compagnia di teatro per le nuove generazioni

Drammaturgia: Roberta Sandias
Regia: Maurizio Azzurro
Scene e Costumi: Martina Picciola
Con: Gennaro Di Colandrea, Maurizio Parlati,Chiara Cianciola, Francesca Cafarelli

Ritorna la zuccamerenda, vogliamo realizzare con mamma e papà un plumcake a casa nostra?...facile, impariamo a 'L'Ape e il girasole' una  dolce ricetta a base di zucca, ideale per una sana e gustosa merenda!! La stagionalità ... a tavola!

La zucca è un ortaggio autunnale che possiamo gustare in mille modi in un lungo periodo dell'anno (da ottobre a marzo circa) e presenta molteplici vitamine ed importanti sostanze quali gli antiossidanti; fornisce al nostro organismo, inoltre, il betacarotene, indispensabile per la formazione della vitamina A, fibre ed aminoacidi.                                     

Ingredienti :                                

  • farina 00
  • polpa di zucca de L'Ape e il girasole
  • zucchero di canna
  • olio di oliva L'Ape e il girasole
  • yogurt bianco
  • lievito per dolci
  • sale q.b.

 

Procedimento:

Sbucciare la zucca, tagliarla a pezzetti e cuocerla nel forno preriscaldato in modalità statica  a 180 ° C per 30 – 40 minuti.
Tirarla fuori, frullarla e lasciarla raffreddare.
Preriscaldare il forno a 180 ° C in modalità statica.
In una scodella versare la farina e il lievito setacciati, lo zucchero, la zucca, l’olio, lo yogurt e il sale.
Muovere bene il composto, versarlo in un tegame da forno e cuocere per circa 50 min.   

 


Siete quel tipo di persone che non butterebbero mai via nulla? Vi piace conservare i barattoli di vetro o le scatole di cartone pensando a come potreste riutilizzare il tutto in futuro?

   

Contatti Agriturismo

tel/fax 08231764551
cell. 330447111 / 3351022433
This Email is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Contatti Fattoria Didattica
tel/fax 08231764551
cell. 3409868795


This Email is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

via Fusco, 15 fraz. Squille 81010
Castel Campagnano (Caserta)

Copyright © 2012 Apegirasole Agriturismo - Powered by VPMNETIT

Login or Registrati

LOG IN

Registrati

User Registration
or Cancel

Questo sito non utilizza cookie di profilazione e/o di navigazione; vengono generati cookie di terze parti relativi ai social plugin sharing. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione